Ven. Lug 3rd, 2020

Dottor FRANCHISING

fai la scelta giusta

Guadagnare online. Cerchi lavoro? Lo hai trovato.

7 min read
guadagnare online hekla

guadagnare online hekla

Guadagnare online: radiografia di Hekla ONE, il sistema sulla bocca di tutti

Autore: Roberto Zaretti

Guadagnare online. Un po’ il sogno di tutti. Al punto che, spendendo qualche minuto sui vari motori di ricerca e sui social, è possibile trovare decine di offerte imperdibili, sistemi infallibili, meccanismi segreti per sbancare i casino’, insomma mille e più sistemi non solo per guadagnare online, ma proprio per fare un sacco di soldi e vivere di rendita. Troppo bello per essere vero? Infatti.

Da qualche giorno esiste un nuovo prodotto, realizzato dalla HEKLA MONEY. Si chiama Hekla ONE, e pur se con toni meno trionfalistici, di fatto promette la stessa cosa: guadagnare on line e crearsi un lavoro. E visto che sui social i numeri sono da capogiro, nell’articolo di oggi andiamo a vedere come stanno davvero le cose.

Una premessa: sono personalmente coinvolto nel progetto, quindi, come si dice negli ambienti bancari, mi trovo potenzialmente in conflitto di interessi. Ma siccome questo blog gode fama di essere obiettivo e imparziale, e sfido chiunque ad affermare il contrario, intendo fare una radiografia imparziale del prodotto, facendo emergere gli aspetti positivi e quelli negativi.

Oltre alla promessa di poter finalmente guadagnare online, questo sistema punta a una serie di obiettivi che, se non sapessi concretamente di cosa si tratta, farei davvero fatica a credere.

Nello specifico:

  • guadagnare online, per l’appunto;
  • poter lavorare da casa con un semplice PC e una connessione Internet;
  • integrare il reddito esistente, e all’occorrenza sostituirlo;
  • lavorare solo 15 minuti al giorno, per di più all’ora che si desidera;
  • realizzare rendimenti a tre cifre sui soldi di cui si dispone, pochi o tanti che siano;
  • essere soggetto solo al 20% di tassazione sui guadagni, quindi di gran lunga più conveniente di quella normalmente applicata alle normali attività commerciali e alle persone fisiche;
  • integrare la pensione in maniera significativa, il giorno che ci capiterà di doverci andare;
  • diventare un passatempo, non un lavoro, e come tale essere molto gratificante
  • essere alla portata di tutti.

Promesse importanti, impegnative, diciamo pure difficilmente credibili, specie in questo periodo di crisi economica, dove far quadrare i conti a fine mese diventa sempre più difficile. Davvero esiste un sistema che consenta di guadagnare online con tali caratteristiche? Davvero si tratta di una cosa seria e non delle solite trovate per estorcere denaro al malcapitato di turno?

Logico che sul web si sia scatenato un uragano, (oltre duemila email ricevute in due giorni!) anche se lo scetticismo non manca. E vorrei vedere.

Per iniziare: cos’è Hekla ONE? In quale ambito si muove? È alla portata di tutti o per pochi eletti?

Hekla ONE è un sistema passo passo installato su una piattaforma web, a cui l’utente accede tramite login. Opera nel settore finanziario, mediante una tecnica poco nota in Italia: lo spread trading. Già la semplice parola “trading” farà storcere il naso a qualcuno, e lo porterà a pensare al Forex, alla borsa, alle opzioni, e più in generale a tutti quei sistemi che rappresentano il sistema migliore per fumarsi il capitale nel giro di qualche giorno.

In realtà, non è nulla di tutto questo. La tecnica degli spread, la cui traduzione letterale è differenza, consente di massimizzare i guadagni sfruttando l’effetto leva (in sostanza, io metto una piccola parte del denaro necessario, il resto ce lo mette qualcun altro) e ridurre le eventuali perdite, operando proprio per differenza su due contratti relativi a materie prime, anziché su uno solo. Un contratto viene acquistato e l’altro viene venduto, anche se non lo si possiede. Concetti difficili da capire se spiegati in questo modo, ma del tutto comprensibili da chiunque in Hekla ONE.

Ma quali materie prime? Grano, soia, mais, carni bovine e suine, prodotti petroliferi, metalli, cotone ecc.

Qual è il vantaggio di operare con le materie prime piuttosto che con le valute, i titoli di stato, i fondi di investimento?

Principalmente il fatto che siano stagionali, quindi con un andamento commerciale potenzialmente ripetitivo. Si pensi alla semina, ai raccolti, all’acquisto di foraggio per il bestiame, alla necessità di combustibile per il riscaldamento; tutte cose che avvengono in periodi ben precisi dell’anno e in maniera ciclica.

È quindi possibile sapere in anticipo quando ci saranno grosse vendite o forti richieste di questa o quella materia prima, speculando sui prezzi. Non solo. Il fatto che buona parte delle materie prime sia stagionale, vuol dire che anche in passato si sarà comportata in maniera simile. È quindi possibile risalire all’andamento delle materie prime negli anni precedenti, fare una media statistica e usarla per individuare quale sarà il probabile andamento dell’anno in corso, quindi dove andare a piazzare gli ordini di acquisto o di vendita.

Detto così sembra facile, ma se uno non ci capisce nulla di queste cose? Ebbene, il sistema è stato progettato proprio per i principianti, ma anche per chi nel settore già ci lavora (ad esempio i bancari). Anche questi ultimi troveranno di che divertirsi.

Quanto si può guadagnare online con Hekla ONE? Dipende da molteplici fattori. Cominciamo con chiarire che non si tratta di un sistema per tutti, di quelli che ti mettono in tasca denaro dall’oggi al domani. Si tratta di un sistema dove occorre studiare, darsi da fare per apprendere un nuovo lavoro, sperimentare in bianco per un certo periodo (cioè simulando l’operatività senza investire un centesimo). Insomma, è solo per chi ha voglia di darsi da fare. Si tratta di una nuova attività, e come tale non può essere avviata in 24 ore. Purtroppo, la gente interpreta spesso il termine guadagnare online come la traduzione di fare soldi facili, dall’oggi al domani. Ebbene, in questo caso non è così.

I vantaggi sono innegabili, e posso parlare con cognizione di causa perché personalmente utilizzo questo sistema da svariati anni, con risultati eccellenti. Per quanto mi riguarda è un secondo lavoro, ma solo perché intendo occuparmi anche di altro, non certo perché le potenzialità di Hekla One non mi consentirebbero di vivere di quello.

Ci sono dei rischi nell’uso di questo sistema? Esiste il rischio di perdere il proprio denaro?

La risposta è si, anche se molto limitato rispetto alle normali operazioni sui mercati finanziari. Del resto non esiste un’attività imprenditoriale o una forma di investimento priva di rischi, e se qualcuno dovesse fare una simile promessa  sarebbe una burla. Pure aprire un negozio o investire in BOT comporta il rischio di perdere denaro, anche se siamo portati per natura a considerare tali investimenti meno rischiosi. La strategia di Hekla ONE consente di massimizzare i profitti e di limitare al massimo le perdite, grazie a una tecnica che tiene sotto controllo ogni operazione segnalando quando bisogna uscire. Ma di certo non può annullare il rischio di perdere denaro.

Ma da dove arriva questo sistema? Perché in Italia non se ne è mai sentito parlare? La tecnica dello spread trading è usata da almeno cinquant’anni negli USA, e a tal proposito è stata realizzata una storia molto suggestiva e coinvolgente, che puoi trovare a QUESTO LINK.
In Italia è poco nota, anche se non del tutto sconosciuta.

Quindi si tratta di uno dei tanti sistemi venduti in America, di quelli che dall’altra parte dell’oceano promettono miracoli e poi da noi chissà perché non funzionano? Assolutamente no. Hekla ONE è un sistema realizzato totalmente in Italia, partendo da zero, non è la traduzione di qualcosa che esiste già da qualche altra parte del mondo.

Difetti: non è per tutti. Nel senso che le persone che decideranno di acquistare Hekla ONE potranno aver bisogno di essere seguite, e quindi il loro numero non potrà che essere limitato, almeno per le forze attualmente disponibili. E pare che il sistema sia già in via di esaurimento, prima ancora di andare in vendita.

Quanto costa? Quanto bisogna investire? Quanto porterò a casa? Per rispondere a queste domande, che sono quelle più ricorrenti, sono stati realizzati dei video informativi, che si possono ottenere gratuitamente A QUESTO LINK.

Tra le altre cose, a chi si iscrive verrà inviato un video, sempre gratuitamente, (dovrebbe essere il quarto) dove viene mostrato cosa si è riusciti a fare con un piccolo conto corrente aperto giusto due settimane fa, su cui sono stati versati solo 900$ (circa 670 Euro). Nel video, oltre all’operazione vera e propria, eseguita personalmente da chi vi scrive, verranno mostrati proprio gli estratti conto bancari, e le sorprese non mancheranno.

Altra grande prerogativa, indice a mio avviso di serietà, aspetto su cui non sono disposto a transigere: se non va esaurito in prevendita, ed è tutt’altro che da escludere che ciò avvenga, Hekla ONE sarà in vendita nelle prime settimane di dicembre 2013, per intenderci a ridosso della vacanze natalizie. Non è un caso.

Si è voluto infatti sfruttare il periodo delle vacanze, dove di solito la gente è a casa qualche giorno, per offrire all’acquirente la possibilità di guardare in dettaglio il prodotto, provarlo, capirne le potenzialità. Qualora non dovesse soddisfarlo, entro 30 giorni, quindi a vacanze ultimate, avrà facoltà di chiedere il rimborso integrale di quanto speso con una semplice email, senza dover neppure motivare la decisione. Niente raccomandate o complicazioni di sorta, insomma. E di questo garantisco di persona sin d’ora.

Domanda finale: si tratta di una cosa seria? Risposta: secondo voi ci avrei messo la faccia se non fosse così?

Hai delle domande da porre? Trovi tutte le risposte a QUESTO LINK.

6 thoughts on “Guadagnare online. Cerchi lavoro? Lo hai trovato.

  1. Roberto, leggendo questa recensione mi è venuto in mente il film “una poltrona per due” dove Eddie Murphy e Dan Aykroid mandano in rovina i fratelli Duke falsificando i dati sul raccolto delle arance.

    Hekla quindi opera nello stesso mercato delle materie prime di quel film?

    Il tuo software quindi fa un’analisi statistica degli anni precedenti e calcola una probabilità di cosa potrebbe succedere in futuro. L’unico problema che vedo è che il meteo è una variabile. Se capitasse un’annata di caldo record come nel 2003 il sistema non potrebbe prevederlo.

    Se riuscissi ad integrare anche i dati meteo riguardo alle zone di raccolta di particolari materie prime e magari compararlo nel database con un annata che ha avuto più o meno le medesime condizioni meteo probabilmente renderesti il software ancora più preciso.

    Mi pare una proposta interessante, dovresti associarci una parte di consulenza ad alto costo per chi vuole essere preso per mano.

    Così si che diventi come la Duke&Duke 😀

    1. Ciao Mario, il mercato in questione è quello delle commodities americane, lo stesso dello spassosissimo film che citi, anche se quello è il vecchio mercato “alle grida”, mentre ora le transazioni avvengono per via telematica. Comunque il succo d’arancia non è una delle commodities che trattiamo. Hekla One non è un software che fa previsioni. Quelle le acquistiamo già pronte, complete di calcoli sulla stagionalità, rumors (meteo, scioperi, uragani ecc.). Hekla One è un sistema che ti insegna ad operare in quel settore e che ti segue passo passo.
      Prerogativa che lo rende unico è il fatto di avere una community al suo interno, dove ci si può confrontare con gli altri studenti e con i coach, oltre a un servizio di assistenza via email senza scadenza. Per finire, come suggerisci, c’è anche la possibilità di essere seguiti personalmente tramite coaching one to one.
      A presto.

  2. salve, premesso che sarò breve e coinciso nelle domande, però prima di portele, ti comunico che ho deciso di entrare a capofitto a mio rischio e integrità finanziaria in Hekla one. Entro domani mi manderanno le direttive per il bonifico. Senza tanti giri di parole o peli sulla lingua, la mia prima domanda è : come vanno i guadagni fino ad ora ? Quindi posso fidarmi ?

    Ciao e grazie

    1. No, non ti devi mai fidare quando ti propongono qualcosa che non conosci. Occorre essere scettici, ma in maniera oculata, non ottusa. Vale a dire riservarsi di valutare la cosa, e solo in un secondo tempo emettere un giudizio. Quindi il consiglio che ti posso dare è di formulare questa stessa domanda nel gruppo HeklaMoney di Facebook, in cui ci sono i clienti e a cui puoi iscriverti gratuitamente, e poi decidere in base alle risposte. La mia risposta, ovviamente positiva, sarebbe di parte.

  3. Buongiorno, ho da poco perso il lavoro per un evento imprevisto (incendio) che ha colpito la mia attività. Ora sono in attesa del giusto risarcimento per poter decidere poi serenamente cosa fare. Re-investire in un’attività, qui in Italia e in questo momento, sta diventando *quasi* impossibile, dico quasi perchè son del parere che, con un’idea buona, qualcosa si può ancora fare. Tuttavia, l’incubo dei costi aziendali (affitto locali, contributi, mano d’opera e perverso sistema fiscale) di certo non aiuta. È da un po’ di tempo che mi sono avvicinato al trading, non in maniera ancora decisa ma ho cominciato a studiare. Mi riferisco in particolare al trading sulle opzioni (non binarie) forse una delle forme di trading più difficili ma allo stesso tempo più sicure, anche se il termine SICURO nel trading è quanto mai inappropriato, per via del *contenimento* del rischio. Spaventa, senza dubbio, non per l’aleatorità in se ma perchè la materia non è per tutti. Margini, spread, sottostanti, collar, hedge, greche, leve etc. non sono facilmente assimilabili da tutti. Seguendo questo sito mi sono imbattuto in Hekla. Ci sono differenze rispetto a quello sulle opzioni (immagino di si)? Nel vostro corso, una volta acquisite le metodologie, si da la possibilità di replicare qualche operazione? Quali sono i mercati di riferimento? Su quali sistemi operativi girano le piattaforme (io sono un fan Apple e non ho assolutamente intenzione di tornare a windows)? Anche con Hekla vige il principio del capital gain? Di quanto bisogna disporre per cominciare (con le opzioni è consigliabile, non necessario, almeno e sottolineo ALMENO, un paio di decine di migliaia di euro, tre sarebbero l’ideale)? E soprattutto: non si rischia di arrivare, un giorno, ad una saturazione del mercato o quantomeno ad un mercato non più in grado di garantire (ovviamente solo dopo tanto studio e costanza) i margini attuali?

    Ciao e grazie

    1. Ciao Andrea. Per rispondere a tutte le due domande servirebbe un articolo. La differenza con le opzioni è sostanziale, a cominciare dal fatto che si opera con dati di chiusura, non in tempo reale. Questo consente di ritagliarsi pochi minuti al giorno a qualsiasi ora, abbattendo sia lo stress sia gli orari tipici delle sessioni di trading.
      La cosa migliore che posso fare è invitarti all’evento dal vivo che si terrà a Milano il 17 settembre, e dove verrà spiegato tutto in dettaglio. Puoi iscriverti a questo link: http://www.eventohekla.com
      Per rispondere alle tue domande, trovi dei video gratuiti a questo link: http://www.heklamoney.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: