Dom. Set 27th, 2020

Dottor FRANCHISING

fai la scelta giusta

Avviare una Scuola Online

4 min read
scuola online

E’ il momento di aprire una scuola online!

Author: Michel Anzalone

La scuola tradizionale ha dimostrato durante questa emergenza mondiale, tutte le sue lacune a livello tecnologico. L’impossibilità di frequentare fisicamente la scuola per ovvie ragioni sanitarie ha fatto sì che venissero a galla tutte le problematiche degli istituti scolastici in rapporto alle nuove tecnologie.

Computer obsoleti, connessione scadente e insegnanti a volte impreparati all’uso delle nuove tecnologie hanno fatto emergere una situazione che, in alcune realtà, si è rivelata disastrosa.

Risultato?

Scuole chiuse, un anno scolastico compromesso e le misure di sicurezza, in vista di un eventuale prossimo lockdown, che fanno acqua da tutte le parti.

In tale ottica, si aprono scenari commerciali che possono essere sfruttati, in prospettiva di fornire un servizio di qualità superiore alla media.

Aprire una scuola che permetta agli studenti di studiare da casa, secondo i loro tempi e con video lezioni caricate giornalmente, supervisionate e affiancate da un tutor.

Oggi tutto questo è possibile grazie alla piattaforma e-learning (o Didattica a Distanza) che permette di caricare singole lezioni o interi corsi su un sito e, con il solo ausilio di un Pc/Tablet collegato ad internet, poterne fruire da qualsiasi luogo.

Le possibilità della formazione a distanza sono molteplici e variano da:

  • Scuole vere e proprie che seguono gli studenti fino al Diploma o alla Laurea;
  • Corsi specializzati per i mestieri che richiedono qualifiche professionali;
  • Semplici video lezioni informative per quelle attività che richiedono aggiornamenti continui.

Per quanto concerne l’apertura di una scuola privata, è richiesto ovviamente un know-how significativo orientato all’insegnamento e una sostenibilità finanziaria adeguata.

La presenza di un direttore didattico; l’organizzazione di un corpo docente qualificato e professionale; la pubblicità necessaria per far conoscere la scuola, sono solo alcuni degli aspetti da tenere in considerazione.

L’iter burocratico è naturalmente soggetto alle normative di ogni singola regione. La documentazione necessaria è riscontrabile sul sito regionale di riferimento.

Per la legislazione italiana, la formazione è consentita tanto ai privati, quanto agli enti pubblici.

La clientela di riferimento è senz’altro riferibile a quella degli studenti da seguire per l’intero percorso didattico, offrendo come servizio anche la possibilità recuperare gli anni scolastici o di raggruppare più anni in uno solo.

Una fetta importante del mercato è coperta anche da quelle persone che già lavorano, ma non hanno mai avuto modo di diplomarsi, a causa del poco tempo a disposizione.

I corsi che rilasciano attestati di qualifica professionale spendibili sul mercato sono sempre ricercati. La formazione mirata permette ai lavoratori di specializzarsi in un settore, aumentando così la possibilità di trovare un’occupazione o di fare carriera nel proprio ambito lavorativo.

I corsi di aggiornamento, invece, sono spesso riservati a professionisti o imprenditori. Sono quei corsi di formazione obbligatori ed indispensabili per svolgere un’attività (corsi antincendio, sicurezza sul lavoro ecc.)

La soluzione più pratica e meno dispendiosa è senza dubbio quella di legarsi ad una realtà già conosciuta a livello nazionale in franchising, che permetta di creare una rete di vendita agile e flessibile.

In cambio del pagamento di un canone iniziale, che varia a seconda dell’attività e della zona geografica, il franchisor consente all’altra parte di entrare a far parte del network cedendo l’uso del marchio e agendo in esclusiva nella zona di competenza.

L’apertura di un centro di formazione in franchising permette di godere di molti vantaggi, come:

  • usare il brand e il materiale pubblicitario di un’organizzazione già nota;
  • utilizzare il materiale didattico già presente alla sottoscrizione del contratto;
  • poter contare su una piattaforma e-learning utilizzabile fin da subito, testata e funzionante.

Alcuni siti di riferimento:

  • Code Group Consorzio Didattico Europeo che consente di aprire una scuola privata online
  • Istituto Leonardo Un modello di franchising per vari tipi di didattica e di scuole;
  • Punto e formazione Tutto ciò che devi sapere per aprire una scuola di formazione.

Ovviamente, non ci stancheremo mai di dirlo, qualsiasi proposta in franchising deve essere vagliata in maniera minuziosa. Allo scopo è consigliabile rivolgersi a un professionista, oppure al percorso guidato FRANCHISING SICURO (questo il link).

Parlare di costi, ma soprattutto di profitti è sempre arduo. Come qualsiasi attività imprenditoriale, serve un piano operativo e un business plan allestito da un professionista.

Anche da questo punto di vista, una struttura in franchising può servire per facilitare l’approccio e la valutazione di costi e fatturato.

Per quanto riguarda sia il materiale didattico che tecnologico necessario per lo svolgimento dell’attività, nel caso della piattaforma e-learning occorre anche considerare i costi di gestione dei server e del sito.

Qual è la tua opinione sulla formazione a distanza? La ritieni utile o pensi sia più efficace quella tradizionale? Scrivi qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: