Set
18
2012

Franchising Compro Oro: luccica davvero?

Più o meno tutti ci siamo accorti della proliferazione dei negozi in franchising compro oro. Sembra quasi che più la crisi diventa profonda più queste attività aumentino di numero. In molte città, anche piccole, non è raro trovarne tre o quattro nel raggio di pochi chilometri. Nella piazza del mio paese ve ne sono due, uno di fronte all’altro. Davvero il loro numero ha a che fare con la crisi economica?

Non c’è dubbio, anche se gli operatori del settore rifiutano tale abbinamento. Le ragioni sono sostanzialmente due.

La prima: le famiglie impegnano oro per far fronte a debiti e spese. Nulla di nuovo. Il monte dei pegni, e anche alcune gioiellerie, lo hanno fatto per secoli. Ma se andare al Monte dei Pegni può rappresentare una violenza psicologica, se non addirittura una vergogna sociale, cedere oro in questi negozi sembra quasi diventata una moda. Inoltre, se al Monte dei Pegni la finalità è quella di riuscire un giorno a riscattare i gioielli di famiglia, con i vendo compro oro si vendono e basta.

La seconda: si sa che l’andamento delle quotazioni del metallo giallo viaggia in modo proporzionale alla crisi. Alla data di realizzazione di questo articolo, dopo qualche mese di flessione, l’oro è tornato a salire.

Aprire un negozio compro oro è relativamente semplice. Oltre alle normali pratiche presso la camera di commercio occorre fare richiesta alla questura ed avere la fedina penale immacolata.

Il franchising compro oro, inteso come azienda affiliante, prevede una formazione veramente ridotta, per lo più riconducibile a come riconoscere l’oro vero da quello fasullo. Le varie offerte sul mercato si differenziano dal fatto che il franchisor si occupi o meno dell’arredamento del punto vendita (quasi tutti lo richiedono) e dal fatto che preferiscano un investimento iniziale (fee di ingresso) piuttosto che una robusta royalty periodica.

E la malavita? La leggenda metropolitana, perchè non vi sono statistiche a riguardo, vuole che laddove ci sia un compro oro, scippi e furti in casa aumentino in maniera sensibile. Chiariamo subito che non sono certo gli esercenti ad approvvigionarsi di materia prima nelle proprietà altrui, ma pare che la tentazione di loschi figuri di rubare preziosi e andare a rivenderli in questi negozi sia ricorrente.

E’ pur vero che la legge cerca di arginare tale fenomeno, sia con controlli frequenti sia da un punto di vista normativo (chi vende deve fornire le generalità e firmare un registro. Inoltre, ogni gioiello deve rimanere in deposito almeno 10 giorni prima di poter essere fuso).

Anche il riciclaggio di denaro sembra transiti presso alcuni compro oro, e proprio per questo il governo sta valutando l’emissioni di normative più precise a riguardo.

Altro discorso andrebbe fatto sui sistemi di valutazione oro (pesatura) e sull’onestà di chi compie queste operazioni. A volte lo stesso gioiello rivela tre pesi diversi in tre negozi diversi.

Insomma, il franchising compro oro è un settore ove è richiesta la massima trasparenza e la massima serietà, sia da parte del franchisor che da parte del franchisee. Tenendo presente che basta un affiliato che si comporti male per gettare un’ombra sull’intera organizzazione. Ma questo è un aspetto che vale per qualsiasi catena in franchising.

aprire un negozio

aprire un franchising

Sull'autore:

7 commenti+ commenta

  • Nel paese dove vivo al momento non vi sono negozi di compro oro, e stavo pensando di avviarne uno. Domanda? Che genere di locali servono per questa attività? Serve una cassaforte? Vetri blindati? Agenti di sorveglianza come per le banche? L’aspetto sicurezza, e i costi che ne conseguono, mi preoccupa un pò. Grazie

  • Premesso che nessuno meglio di un franchisor potrà fornirti informazioni a riguardo, diciamo che normalmente si tratta di locali di dimensioni contenute, localizzati in zone di forte passaggio.Sono dotati di vetrina e accesso antieffrazione (vetri antisfondamento) chiusura automatica comandabile dall’interno, videocamera di sorveglianza (opzionale) e armadio blindato (cassaforte). Il trasporto dei preziosi dal negozio al punto di destinazione (deposito, centro di fusione ecc.) è normalmente a carico del franchisor (controlla bene questo aspetto) e quindi anche la responsabilità di ritiro e trasporto. Non è pertanto necessaria la sorveglianza di guardie giurate. A presto

  • Entrare in questo settore è molto accessibile ed a partire da 15.000 euro + IVA, per le attrezzature e la fee d’ingresso, ma avvertiamo subito il lettore che 15.000 euro + IVA non bastano ad avviasi all’attività della compravendita di oggetti preziosi. Molti articoli sono lusinghieri, a riguardo, ma si deve pianificare i conti ed avere un gruzzoletto da parte per andare sul sicuro.

  • Il franchising dei negozi di compra oro usato e compra e vendita di preziosi.

    Il franchising compro oro luccica ma occorrerebbe maggiore cultura e consapevolezza da parte dei franchisor che dovrebbero valutare il franchisee ponendo come condizione necessaria l’investimento necessario per condurre questa attività, al meglio, e non sulla base di un offerta commerciale. Per rispondere alla domanda di lory74, se nella tua città non c’è un compro oro, questo, per iniziare, è sicuramente un vantaggio. Il franchising dà tutto il supporto necessario per realizzare un negozio di compra e vendita di oro usato, in dettaglio, tuttavia, occorrono:

    1. locale dai 15q ai 25q
    2. una cassaforte
    3. un sistema di allarme da collegare con il Commissariato di Polizia
    4. infissi esterni con vetri antisfondamento da 18 mm (18/19).
    5. utilizzo di sorveglianza notturna da parte di un istituto di vigilanza

    Per la sicurezza del gestore, titolare o commessa, del compro oro va considerato la realizzazione di una paratia interna con porta blindata, bancone passa oggetti e vetro antisfondamento o blidato e l’istallazione di un sistema di videocamere.

    COSTI

    I costi di gestione di un compro oro variano e vanno considerate queste voci in generale:

    Affitto
    ………………………….da €.450,00 (piccoli centri)
    Consulente
    ………………………………€.100,00
    Energia elettrica
    ………………………………€.50,00
    Telefono e Internet
    …………………………….. €.50,00

    Questi vanno considerati assieme al franchising (franchisor) perché è il tuo migliore alleato. Innanzitutto devi tener presente che il franchisor ha già realizzato negozi di compra oro, per questo motivo ti può consigliare al meglio.

    • Grazie per le tue informazioni dettagliate

  • Errata Corrige:
    considerata, blindato.
    Grazie

    • Francesco, immagino tu sia un franchisor. Se lo desideri, da oggi puoi esporre la tua proposta ai lettori di DottorFranchising, usando la Linea Diretta (articolo in evidenza)

Lascia un commento